giovedì 9 marzo 2017

Redditi dei grillini: ma perché la bufala dei 3 mila euro al mese?

 La menzogna arma e metodo del movimento Cinque stelle porta i parlamentari grillini ad affermare di guadagnare 3000 euro al mese quando invece la gran parte percepisce il doppio per vivere e abitare a Roma. Non è uno scandalo, ma allora perché mentire? Sono come tutti gli altri ma hanno la vocazione della bufala.




A fronte di una minoranza grillina che come la siciliana Giulia Di Vita vive a Roma da parlamentare effettivamente con 3000 euro al mese circa, la gran parte dei politici grillini per vivere a Roma spende oltre il doppio, finanziato ovviamente con fondi pubblici.



A questa cifra di 7 mila euro mese circa si arriva togliendo dal reddito ufficiale la componente delle tasse e la cifra restituita. E riaggiungendo a questa cifra il rimborso spese.

Il calcolo l’ha fatto con dovizia di dettagli Lorenzo Andraghetti di Lettera 43.

Insomma la bufala dei 3000 euro al mese è proprio una bufala, quanto meno per la gran parte dei parlamentari grillini.

Nei calcoli di Andraghetti Di Maio può spendere al mese 7.620 euro, Di Battista 5.462, Cariello 8.123, Fico 8.123.
Niente di scandaloso, e allora perché mentire!?!?!




I parlamentari cinque stelle sono come tutti gli altri con un’unica particolarità di gruppo: la menzogna. Se infatti la propensione a mentire è di solito un’inclinazione personale nel caso dei Cinque stelle è arma e metodo.




Fonti e Documenti

Il calcolo vero dei redditi dei parlamentari grillini su Lettera 43

Ti è piaciuto l'articolo?