martedì 21 febbraio 2017

Allarmi siam tassisti: ecco la loro prepotenza

Cori fascisti, bombe carta e saluto romano i taxisti di Roma prendono d'assalto la sede del Pd di via del Nazareno




Vai Lanzillotta, non mollare. Non solo parassiti della rendita garantita contro la possibilità dei cittadini di scambiarsi passaggi liberamente, ma prepotenti e fascisti. Con saluto romano e bombe carte i tassisti di Roma non si accontentano di fare ciò che stanno facendo i loro colleghi in altre città d’italia: tenere in scacco il Paese. Hanno preso d'assalto la sede del PD dove è in corso una riunione cruciale e democratica per il futuro del partito e del Paese.

A loro non interessa che la gente normale il taxi non se lo possa permettere. Pensano al loro.

Sarebbe come se gli editori avessero fatto scontri di piazza per impedire l’avvento dell’ebook e di Amazon. O se i negozianti facessero le barricate contro il commercio online. O se i lavoratori di Alitalia pretendessero di mettere fuori legge i voli low coast.




La loro è una battaglia persa e questo ci consola. Ma di più: è una battaglia retriva e questo ci preoccupa. Una rivolta in nome del passato. Che si fa forte unicamente della prepotenza.

Ultim'ora: in Direzione Pd, Fiano rimarca l'assalto fascista alle porte della direzione PD.

Linda Lanzillotta autrice dell’emendamento al Milleproroghe che rimanda l’entrata in vigore delle norme anti Uber e contro il noleggio senza conducente, tenga il punto siamo con lei.




Fonti
Video degli scontri al Nazareno su Repubblica


Ti è piaciuto l'articolo?