venerdì 10 febbraio 2017

Rondolino e il Paese dove non si può dire la verità

L’Italia è un paese dove non si può dire la verità. Fabrizio Rondolino all’Aria che tira si è permesso un lusso proibito: ha detto che il precariato è un valore e che suicidarsi a trent’anni per le frustrazioni derivate dalla professione è patologia psichiatrica. 




Il precariato è dunque un valore?




In questa società ha un senso affermarlo per smantellare la mistificazione del posto di un lavoro per la vita. Un miraggio per riempire gli occhi degli irriducibili di un mondo definitivamente perduto.

Oggi il posto fisso e sicuro è un'illusione ed è valoriale, intrinsecamente onestissimo in Rondolino, l’impulso a dirlo chiaro, per togliere il velo di chi  arrotonda in bocca la parola “precariato” per insultarlo su Twitter.

Siamo con lui, onesto, autolesionisticamente onesto, ancora una volta.




Ti è piaciuto l'articolo?