martedì 28 marzo 2017

Emma Bonino contro il bullismo a 5 Stelle

Troppo schiappe, lo dice anche Emma Bonino. Intervista ieri su Rai Radio 1, non lascia speranze ai cinque stelle giudicati inclini a spararle grosse e incapaci di guidare il Paese. Ma i 5 stelle risultati zero non sembrano affatto turbati dal fatto di essere delle schiappe e scorrazzano per la rete da bravi fascistelli 2.0 a bullizzare gli avversari. Vanno deprogrammati, vanno sdraiati sul lettino dello psicanalista.  





Diciamocelo.  Se gli elettori di Grillo volevano votare per gente né di destra né di sinistra, mai compromessa col potere e a sicura garanzia di onestà… Perché non hanno mai votato per i Radicali italiani che sono preparati e intelligenti?

Mica come Di Maio che non capisce le email, che non sa usare i congiuntivi, che presenta fascicoli di 15 pagine spacciandoli per libri. Gente come la Taverna che va a Otto e mezzo e sulle Energie Rinnovabili - il cuore dei temi Cinque Stelle -  fa scena muta. Mica come la Raggi che riunisce in un solo essere vivente le tre scimmie proverbiali: non sente, non vede e non parla sulle firme che l’hanno candidata a Sindaco. Che è stata incapace di levare la spazzatura da Roma, che è costretta ad andare a Bolzano quando Grillo arriva nella capitale perché lui non vuole farsi fotografare con lei.

Esistono i Radicali!



Perché votare per un movimento che non ha un programma, che sull’Europa non sa proporre altro che un referendum impossibile a norma di quella Costituzione che non hanno voluto cambiare? Un movimento che vuole ridurre i soldi per la politica e poi vota contro i tagli ai Vitalizi, vota contro l’abolizione delle Province, vota contro l’abolizione del Cnel e la riduzione del Senato? Dico: Perché?

I Radicali dal canto loro, una risposta ce l’hanno e sono contro il Movimento Cinque Stelle.

Il M5S «non è in grado di guidare il Paese» ha dichiarato ieri Emma Bonino intervistata su Rai Radio 1 a Un giorno da pecora aggiungendo:

«Questo modo di spararle grosse non mi fa ben sperare…»

Ed ecco che il motivo per cui gli elettori grillini preferiscono i cinque stelle ai Radicali comincia a svelarsi:
È proprio PERCHé i politici cinque stelle sono schiappe!



L’essere schiappe è un titolo di merito agli occhi degli elettori grillini. La macchina del consenso è simile a quella utilizzata ai tempi del Fascio quando Mussolini vinceva dicendo ai contadini:
«Siate orgogliosi di essere rurali»!

Facile essere orgogliosi di essere contadini! Ma di essere idioti? Eppure Grillo ci riesce.

Grillo è così. Dice:
siate orgogliosi di essere schiappe!

E va detto gli elettori grillini attivi in rete, così come i loro rappresentanti e i loro capi, rispondono all'appello con entusiasmo.

La questione dei risultati e dei fatti non solo non li turba ma li esalta.

Risultati zero? Motivo in più per i grillisti per tentare di bullizzare gli avversari su aspetti personali.

Marianna Madia che riprende frasette che sommati fanno cinque pagine su cento di una tesi di dottorato fa dire a Il fatto quotidiano che “copia la tesi”. Sarebbe fantastico se qualcuno dei cinque stelle avesse fatto lo stesso perché, messi come sono, magari avrebbero imparato qualcosa.

Così bulizzano Poletti per aver detto una verità sacrosanta: spedire i curriculum non serve a un cospettone di niente.

La cosa scandalizza i 5 stelle? E certo!

Che accidenti ne sanno loro di curriculum? E chissà se hanno mai provato a spedirne uno!

 Monica Montanari





Fonti e Documenti

Bonino contro i 5 Stelle su La Stampa
Ti è piaciuto l'articolo?