mercoledì 11 gennaio 2017

La Consulta ha deciso: guerra ai Voucher ma Jobs Act salvo

La Consulta ha approvato il referendum sui Voucher e ha bocciato quello sul Jobs Act. 



Doppio colpo a Bersani, voleva colpire ed è stato colpito con una doppietta fatale.
La "sua" CGIL metterà dunque a referendum quei Voucher che lo stesso Bersani insieme a Monti allargarono dal settore agricolo all'intero mondo produttivo mentre Renzi ne disciplinò solamente la tracciabilità per attenuarne gli effetti distorsivi.

Classico caso di autogol.

Come se non bastasse oggi, 11 gennaio 2016, Tito Boeri Presidente Inps ha rivelato che la stessa CGIL usa voucher per un ammontare di 750 mila euro.

Quanto al Jobs Act, altra autorete di quelli del "NO": se avessero votato Sì oggi avrebbero potuto utilizzare lo strumento del referendum propositivo e consultare gli Italiani a proposito del Jobs Act. Dunque non se la prendano con la Consulta ma con se stessi.

La decisione è arrivata intorno alle 14. Dalla sentenza della Corte Costituzionale un contributo per contenere la destabilizzazione del Paese.

Perché i Voucher sono un problema finto






Ti è piaciuto l'articolo?