giovedì 5 gennaio 2017

Perché la libertà di informazione pagherà per le bufale di Grillo

Pitruzzella dell'antitrust propone un'agenzia per censurare le bufale. Dobbiamo ringraziare Grillo se rischiamo di perdere la nostra libertà. Inchiodiamo i 5stelle alle loro responsabilità.





Il 30 dicembre 2016 Giovanni Pitruzzella capo dell'Antitrust si spende in un'intervista al Financial Times a favore dell'istituzione di un'Agenzia antibufala con corredo di sanzioni.
L'obbiettivo nel mirino è lo squadrismo dell'informazione messo in atto da Grillo e dai 5 Stelle i quali tuttavia contropropongono una giuria popolare per stabilire qual è la verità. Un declivio minculpopolare.
Dopo vent'anni di misfatti mediaset in fatto di fango e bufale sanzionare ora l'inaffidabilità dell'informazione appare impraticabile oltre che pericoloso, per non parlare dell'idea assurda di una giuria popolare sulla verità: una proposta che mette i brividi. Insomma contro lo squadrismo dell'informazione di Grillo, bisogna combattere Grillo - magari con i suoi medesimi linguaggi - non la libertà.  

Monica Montanari
Giornalista Professionista




Ti è piaciuto l'articolo? 

Leggi i nostri articoli su Beppe Grillo