venerdì 20 gennaio 2017

Salvini: niente paura, le solite castronate

Dalle polemiche di Libero e di Salvini, la finta guerra tra terremotati e migranti. 



Terremotati contro migranti, sarebbe troppo bello per la Lega e per chi si riempie la bocca di indignazione un tanto al chilo come Libero e i suoi titoli acchiappagonzi.

Ci avevano provato subito dopo il terremoto di agosto ad Amatrice ad agitare lo spettro di un’Italia che mantiene i rifugiati in hotel e i disastrati accampati in tenda.

Una sciocchezza malevola.

Con il patrimonio di ospitalità turistica dell’Adriatico ampiamente bastevole per gli uni e per gli altri,  sopratutto - …sorpresa! - il problema era ed è stato che i terremotati in albergo non ci volevano andare.

La polemica prova a decollare di nuovo in questi giorni di emergenza estrema ma è ostacolata da un dato sotto gli occhi di tutti. I migranti sono gente tra noi e condividono tutti gli aspetti delle sorti alterne in tempi di crisi.

Le immagini delle tv ci hanno mostrato tra gli sfollati d’autunno famiglie marocchine e signore badanti salire sui pullman dei terremotati diretti dagli Appennini squassati, alle sistemazioni sulla costa. E del resto tra i morti e i feriti di Amatrice c’erano donne rumene addette all’assistenza degli anziani.

L’inverno ci ha mostrato gli spalatori di Vasto in Abruzzo, neri come il Centrafrica, arruolati dalla Protezione Civile.

E ora la notizia di trenta migranti isolati dalla neve, da giorni, senza luce e riscaldamento, in una Domus Caritas a  Rocca Santa Maria in Provincia di Teramo. 

Come a dire, quando la situazione precipita, Italiani e migranti sono per una volta tutti sullo stesso barcone. 

Fonti

AAVV, «Emergenza Abruzzo: 50 migranti e volontari isolati senza elettricità e telefono»,  Primadanoi.it, 20 gennaio 2017

Redazione, «Immigrati e Protezione civile al lavoro per spalare la neve», Vastoweb.com, 8 gennaio 2017

Gianluca Ginella, «Notte di black out poi bufere e il sisma, 24 ore da incubo», Cronachemaceratesi.it, 18 gennaio  2017

Giusy Fasano, «Terremoto, i sette corpi mai reclamati e il mistero dei romeni», Corriere della Sera, 30 agosto 2016