lunedì 6 febbraio 2017

Orfini contro le coalizioni. Favoriscono le scissioni.

Matteo Orfini domani risponderà in diretta audiovideo: sul tappeto gli scissionisti e la crisi di sistema seguita alla vittoria del No al referendum.


Domani dai gruppi Pd ci si aspetta l’assalto al videoforum di Repubblica  in cui Matteo Orfini risponderà in diretta audio-video alle domande dei cittadini.

Perché è così importante? Renzi invita tutti ad aspettare il prossimo 13 febbraio giorno in cui si terrà la direzione PD per il chiarimento definitivo tra maggioranza e minoranza scissionista. Ma intanto il popolo del Pd in queste ore freme. Alcuni di rabbia, altri di speranza, altri per la preoccupazione che lo spettacolo della rissa allontani le simpatie dell’elettorato.




In questo quadro il videoforum di Matteo Orfini alimenta grandi aspettative in coloro che nella maggioranza Pd sono contrari a pensare la legge elettorale su misura per i Cuperlo, per i D’Alema, per i Bersani etc… e non nell’interesse del Paese. Per evitare cioè di garantire un destino politico alla minoranza a scapito di quel po’ di governance ancora assicurata dall’Italicum modificato dalla Consulta.

Il ricordo delle grandi coalizioni prodiane tenute in ostaggio e poi affondate dai Turigliatto di turno mette molti nel Pd sulla stessa lunghezza d’onda di Orfini.
Presidente del partito dal 2014 quando la carica fu lasciata da Gianni Cuperlo oggi tra gli scissionisti, Orfini è infatti uno dei falchi che rivendica l’importanza di lasciare il premio di maggioranza al singolo partito e di non renderlo attribuibile alla coalizione.


Lo ha scritto nero su bianco oggi su Left Wing:

Sia chiaro: non consentiremo a chi ha avuto il merito storico di far nascere il Pd di produrne la fine. Non saranno rancori e personalismi a smontare il risultato migliore di una lunga e faticosa transizione, che ha visto tanti partiti nascere e morire. (...)

Non dovrebbe essere difficile rammentare come quelle esperienze di governo siano fallite proprio a causa di quelle coalizioni, con il premio di maggioranza che diventava il taxi su cui mille trasformisti salivano per entrare in parlamento, salvo poi scenderne un minuto dopo, producendo la crisi. (...)

Ai tanti tra di noi che oggi vedono il ritorno alle coalizioni come rimedio per tutti i mali, suggerirei di riflettere sul fatto che quello è il terreno ideale proprio per coloro che coltivano ipotesi di scissione. Tornare a quell’impianto significa negare alla radice le ragioni per cui è nato il Pd. Significa, teoricamente e praticamente, rimetterne in discussione l’esistenza. (...)



Monica Montanari



Fonti e documenti


Video forum Orfini su Repubblica domani martedì 7 febbraio 2017 ore 12,30
Le dichiarazioni di Orfini su Left Wing
Le dichiarazioni odierne di Renzi in fatto di scissione sono sul suo sito, alla voce Enews (non sulla sua pagina FB, né sul suo Blog)
Ti è piaciuto l'articolo?